Hi my name is...

Ciao!
Mi chiamo Giulia e ho un problema: IL MAKE UP!
Sì lo so, ammetterlo è il primo passo verso la disintossicazione.
Il problema è che non sono sicura di volermi disintossicare...
Io sono così piccola e fragile e Sephora è così grande e forte!

E' iniziato tutto così, per caso.
Ero giovane ed inesperta e non pensavo che una trousse della Carina (credo si chiamasse così quel surrogato di trucco per bambole anni '90) regalatami dalla mamma alle elementari, diventasse per me come la prima canna per gli eroinomani...
E così da trousse a trousse mi ritrovo con il conto in banca simile al PIL della Grecia e un bagno che neanche il Signor Ikea in persona potrebbe attrezzare per contenere tutto quello che compro...
Quindi lungi da me l'idea di privarmi del make up, perchè nn autoconvincersi che il mio non è un problema, ma una risorsa?
Che il mio non è uno shopping compulsivo e seriale, ma è un investire su me stessa?
E che anzi, grazie a questo blog potrebbe pure diventare una sorta di volontariato?
Divulgare il verbo, far girare l'economia e sponsorizzare i poveri produttori di make up sarà la mia vocazione!

Insomma quando Elisa mi ha proposto una collaborazione, con buona pace del Signor Ikea, il sovraffollamento del mio bagno ha trovato un senso!
Da oggi, impegni lavorativi e moroso permettendo, prometto di recensire con onestà e sincerità, tutto ciò che la pubblicità mi rende irresistibile (essendo laureata proprio in Pubblicità mi piace considerare i miei acquisti come delle ricompense verso l'abilità dei colleghi!).

Lo farò per Voi, perchè non finiate come me, dipendenti dalla scritta "new" su qualsiasi sorta di packaging.
Spenderò io anche per Voi, giustificando il logorio della striscia del mio bancomat con questa missione.

Grazie, mi avete praticamente condannata a una vita di privazioni e dipendenza e fornito IL motivo per continuare così!
Che decisamente, è molto più comodo che disintossicarsi!

A presto!
Giulia